Torres entra nella top ten ad Aragon dopo un’emozionante prima gara

06.04.2019 – Il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions ha concluso oggi la prima gara al Motorland Aragon, appuntamento particolarmente sentito per Jordi Torres, pilota ufficiale in WorldSBK sulla Kawasaki Ninja ZX-10RR, trattandosi per il centauro spagnolo della gara di casa. L’esperto trentasettenne ha chiuso con determinazione nella top ten la prima gara del weekend dopo una dura battaglia a tre che ha acceso la passione degli spettatori negli ultimi giri.

Le sessioni di venerdì sono state una sfida per il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions, impegnato a trovare il migliore set-up sulla moto, ma nella Tissot Superpole di oggi i miglioramenti hanno permesso a Jordi di conquistare il nono tempo tra i 18 piloti in pisa, ottenenedo per la prima volta in questa stagione il miglior riferimento cronometrico tra i piloti Kawasaki, davanti al quattro volte campione del mondo Jonathan Rea, una soddisfazione molto importante per il team di Lucio Pedercini, impegnato nella World Superbike fin dalla prima edizione.

Il passo di Torres in Superpole gli ha permesso una partenza in terza fila, una posizione che in gara uno ha mantenuto fino al dodicesimo giro. A quel punto si è accesa la bagarre, prima con la Kawasaki ufficiale di Leon Haslam poi con altri piloti contro i quali Torres si è difeso da grande campione. Con il grip della gomma posteriore un po’ in difficoltà negli ultimi giri, Torres non è riuscito ad imprimere il ritmo dei primi giri, e ha così dovuto lottare duramente nella fase finale per conquistare il decimo posto. Con questo risultato il pilota spagnolo ha eguagliato il suo miglior risultato ottenuto a Buriram nel precedente appuntamento del campionato, dimostrando comunque l’ottima competitivtà del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions.

Domani altre due gare per Torres, la Tissot Superpole Race, che si correrà alle ore 11:00, e la seconda gara completa in programma alle 14:00. L’intero paddock procederà poi direttamenteverso la sede successiva, ad Assen, nei Paesi Bassi, per il quarto round della stagione il prossimo fine settimana.

Nella Superpole WorldSSP, i piloti del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions sono stati altrettanto protagonisti sulle Kawasaki Ninja ZX-6R. Ayrton Badovini ha chiuso all’11° posto, mentre il suo nuovo compagno di squadra Kyle Smith è finito 13° dopo una giornata finalmente su pista asciutta. Ayrton e Kyle ora affronteranno domani la gara WorldSSP di sedici giri sul tecnico circuito di Aragon.
 
Jordi Torres #81 – Pilota:
“Siamo felici di aver migliorato molto oggi soprattutto sul giro lanciato. Normalmente non facciamo molti test con una gomma da qualifica, ma l’intero team ha fatto bene con le sospensioni e il telaio e la moto mi è parsa molto reattiva. Durante la gara ho provato ad entrare con il gruppo davanti – Cortese, Melandri, ecc.,che di solito sono più distanti dal nostro passo. Mi sono avvicinato molto, ma nel finale nonostante spingessi forte ho perso un po’ il contatto. Negli ultimi cinque giri ho avuto meno gomme di Toprak Razgatlioglu e Leon Haslam, anche se non penso che abbiamo scelto l’opzione di pneumatici sbagliata. C’è stato un calo delle gomme per tutti e negli ultimi quattro giri abbiamo comunque avuto una bella lotta. Ho perso questa sfida ma forse domani le condizioni potranno essere diverse”.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“Essere in nona posizione e in vetta alle Kawasaki in Superpole oggi è stata una grande iniezione di fiducia per il nostro team. In gara abbiamo ottenuto un’altra bellissima top ten, e anche se avremmo potuto forse chiudere più avanti il risultato ci soddisfa, poerché potenzialmente potevamo lottare per l’ottavo posto. Jordi ha affrontato una bella battaglia sul suo circuito di casa e sono sicuro che domani, sia sulla gara corta che sulla seconda gara completa, cercheremo di spingere al massimo per migliorare i nostri risultati”.

2019-04-07T20:45:18+00:0006/04/2019|