Torres chiude dodicesimo il primo giorno in un freddo venerdì ad Assen

12.04.2019 – Il pilota di punta del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions Jordi Torres, impegnato in WorldSBK in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10RR #81, ha saputo domare anche l’aria fredda e le condizioni tutt’altro che primaverili del TT Circuit di Assen (NL) chiudendo a 0,821 secondi dal giro più veloce dopo due spettacolari sessioni di prove libere.

Dopo gli ottimi risultati di Aragon (ESP) di una settimana fa, sul suo circuito di casa, Torres è arrivato ad Assen, teatro del quarto round stagionale del Campionato Mondiale FIM Superbike 2019, carico di aspettative ma si è subito dovuto confrontare con le basse temperature che, come previsto, hanno completamente rimescolato le carte e le condizioni tecniche. I tempi sul giro sono sempre molto vicini sullo spettacolare tracciato olandese, ma con temperature in pista di 6° C al primo turno e di 13° al secondo turno, è stata una sfida insolita sotto molti punti di vista.

Jordi ha chiusto al decimo posto nella prima sessione, e prima del secondo turno ha iniziato a lavorare per migliorare la precisione e la guidabilità della sua moto, in una pista che premia questa caratteristica più di molte altre. Nella seconda sessione, coadiuvato dallo staff tecnico del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions, Jordi e il suo team hanno fatto progressi in termini di tempo sul giro e di set-up in vista della gara, con il pilota spagnolo a poco più di otto decimi dal pilota più veloce Tom Sykes.

Ora la squadra lavorerà nella FP3 di domattina, in pista alle 9:00, per individuare un set-up finale per la prima giornata di gara. In programma domani anche la Tissot Superpole (alle ore 11:00) che determinerà le posizioni in griglia di partenza di gara uno, i cui semafori si spegneranno alle 14:00 come di consueto.
 
In WorldSSp i piloti del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions Ayrton Badovini e Kyle Smith hanno concluso le loro due sessioni di prove libere rispettivamente all’11° e al 16° posto, dopo essere rientrati entrambi nella top ten nel turno del mattino. Entrambi i piloti, in sella alle Kawasaki Ninja ZX-6R, hanno avuto qualche episodio che li ha rallentati nel corso del pomeriggio e questo ha impedito loro di cogliere un miglioramento che in termini di prestazioni era sicuramente alla portata.

Jordi Torres #81 – Pilota:
“Oggi era davvero molto freddo e il problema più grande in queste condizioni non è solo la moto, ma anche il pilota che ha freddo! Specialmente intorno alle mani e al collo. Fortunatamente il freddo non ha influito sulla resa degli pneumatici, e questo è un buon segno. La moto non è male e in generale va tutto bene, ma abbiamo un assetto nervoso in questo momento e un sacco di movimento in sella. Dobbiamo cercare di ammorbidire un po’ il tutto per addolcire l’ingresso nelle curve più strette, e allo stesso modo limitare i movimenti in uscita dalle curve, dove la moto oggi è stata un po’ nervosa. Abbiamo lavorato sulle opzioni di gomme per domani e forse saremo già in grado in mattinata di capire quale assetto potrà essere il migliore per la gara”.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“Abbiamo provato alcune soluzioni per la gara di domani per preparare la moto. Jordi ritiene di avere qualche problema ad entrare nelle curve, quindi cercheremo di risolvere il problema domani mattina nella sessione di libere. Sicuramente il freddo ha reso più difficile tutto il lavoro, ma è stato così per tutti, quindi saremo sicuramente pronti per la gara di domani”.

2019-06-09T21:19:44+00:0012/04/2019|