Ottima Tissot Superpole ma gara uno sfortunata per Torres a Imola

11.05.2019 – Dopo aver registrato un ottimo nono tempo nella Tissot Superpole di oggi, il pilota del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions Jordi Torres (ESP) aveva grandi speranze per un risultato di gara altrettanto forte, ma un piccolo problema tecnico lo ha costretto a desistere e chiudere all’11° posto sulla sua Kawasaki Ninja ZX-10RRR #81.

In condizioni di sole e temperature miti sul classico circuito italiano di Imola, Jordi e il suo staff tecnico hanno trovato un assetto che gli ha restituito la fiducia mancata venerdì specie all’anteriore. Questo feeling ritrovato gli ha consentito di mettersi in evidenza nella Tissot Superpole, con il nono posto, e primo tra i Team Indipendenti. Al termine della sessione il pilota spagnolo ha onestamente ammesso che avendo spinto un po’ più forte c’era la possibilità di abbassare il tempo di ulteriori due o tre decimi di secondo.

In gara uno, che si è svolta su 19 giri nel primo pomeriggio davanti ad un appassionato e numeroso pubblico, Jordi è partito bene ed è stato in ottava posizione per i primi tre giri. Una volta passati i primi giri, Jordi ha dovuto cambiare il suo approccio per compensare qualche difficoltà e alla fine ha conquistato un combattuto 11° posto e altri cinque preziosi punti per il campionato.

Ora il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions si preparerà per una domenica potenzialmente bagnata, che prevede una gara di dieci giri, la Tissot Superpole Race novità 2019, e poi gara due di 19 giri, qualunque siano le condizioni meteo.

Il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions ha affrontato oggi anche la Tissot Superpole della classe WorldSSP con le due Kawasaki Ninja ZX-6R affidate ad Ayrton Badovini (ITA) e Kyle Smith (GB). Il pilota italiano ha chiuso all’ottavo posto una solo posizione dietro ad uno dei piloti ufficiali Kawasaki. Kyle Smith ha fatto progressi dopo un venerdì difficile fino al 18° posto in Superpole.

Jordi Torres #81 – Pilota:
“Il weekend oggi ha preso una piega diversa, abbiamo fatto un grande passo avanti con l’anteriore e penso che abbiamo preparato molto bene la moto per questa pista. Mi sono sentito molto più a mio agio con il set-up ed essere stati il miglior team indipendente in Superpoleci ha restituito una grande fiducia. Ma la cosa più importante resta sempre la gara dove purtroppo abbiamo avuto qualche noia di natura elettronica e questo ha creato dei cali di potenza. Ho provato a cambiare le marce prima del range di giri per mantenere lo slancio, ma la cosa non ha funzionato come avrei voluto. Abbiamo comunque conquistato qualche punto e ora guardiamo con motivazione alle due gare di domani”.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“Dopo aver trovato un buon assetto sulla moto la Superpole è stata molto positiva ed eravamo felici e fiduciosi per la gara. Purtroppo Jordi ha avuto un problema con l’elettronica sul quale stiamo ancora lavorando per capirne le cause. All’inizio della gara il passo era buono, ma ora cercheremo di risolvere questa criticità per essere al 100% domani”.

2019-06-04T09:32:08+00:0011/05/2019|