Qatar Guarnoni lucio

LA PRIMA DI JEREMY ALL’ULTIMA GARA DELLA SBK 2017

L’ultima gara della SBK ha visto il debutto di Jeremy GUARNONI
La gara del Qatar ha segnato l’esordio ufficiale di Jeremy Guarnoni in Superbike, grazie al Pedercini SC-Project team e alla Kawasaki che hanno voluto testare il pilota nel campionato delle derivate dopo un buon campionato Stock 1000 terminato con il 5 posto in classifica generale e la bella vittoria di Magny Cours. Un week end non privo di difficolta’ dove nelle prove, Jeremy ha dato il massimo per adattarsi, nel brevissimo tempo a disposizione, alle condizioni della pista ed alla moto che pur non essendo una novita’ per lui, comunque non l’aveva mai portata in gara. 
 
SUPERPOLE
Jeremy Guarnoni tenta di passare il turno ma la pista con poco grip non gli permette di azzardare piu’ di tanto e si classifica al 17 posto con il tempo di 1.59.214 ad una velocita’ rilevata  di 309,5 km/h.
 
GARA 1
Una gara difficile che ha visto una fase concitata in partenza dove Jeremy e’ rimasto bloccato da un’errore di Giuliano e da Camier che accusava problemi alla moto. Ha tentato di risalire girando con tempi sempre vicino all’ 1.59.7 e via via, ha consolidato la posizione. Le condizioni delle gomme e della pista hanno reso la seconda parte della gara piu’ difficile e molti concorrenti sono incappati in cadute, scivolate e cedimenti. Jeremy ha gestito in modo intelligente la gara e ha concluso in 11 posizione. Un ottimo esordio, non c’e, che dire.
 
Lucio Pedercini Team Manager: sono contento dell’esordio di Jeremy, ha saputo gestire in modo intelligente la gara. Peccato per la partenza e gli ostacoli che lo hanno penalizzato.
 
Jeremy Guarnoni #11 
 Potevo fare meglio in partenza se non avessi avuto Giuliano che ha creato un po’ di scompiglio e soprattutto per il fumo che usciva damma moto di Camier, comunque devo dire che mi sono trovato bene sulla moto e credo che con un po’ di esperienza posso andare a lottare per posizioni più interessanti.
 
 
GARA 2
 Guarnoni parte bene el primo passaggio e’ in 14 posizione, ma al terzo giro e’ costretto a fermarsi al box per un problema alla pompa del freno che lo costringe ad un controllo. Purtroppo il suo rientro in pista servira’ solo per accumulare esperienza in quanto la posizione ormai e’ compromessa. Terminera’  la gara in 16 posizione.
 
Lucio Pedercini: peccato, girava in tempi migliori di ieri (1,59,4) e le prospettive di gara erano ottime con una velocita’ di 311,2 km/H. 
 
Jeremy Guarnoni: un piccolo problema mi ha fermato, ma comunque sono contento di aver potuto provare questa moto in gara e sono comunque soddisfatto. Ringrazio il Team per il lavoro svolto, Kawasaki e Lucio Pedercini per avermi dato questa grande opportunita’.
Back