Jordi Torres sfiora la top 10 in gara uno a Phillip Island sulla Kawasaki del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions

23.02.2019 – Una prestazione costante, matura e senza sbavature, conclusa con l’undicesima posizione assoluta, ha caratterizzato la prima gara del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike 2019 in scena a Phillip Island (AUS) per il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions.

Jordi Torres (ESP), scattato dalla dodicesima posizione dopo aver chiuso la Tissot Super Pole in 1’30.760, ha completato i 22 giri previsti in sella alla sua Kawasaki ZX-10RR #81 dimostrando determinazione ed esperienza soprattutto nella gestione degli pneumatici. Il pilota spagnolo ha infatti guidato cercando di limitare il consumo delle gomme che, viste le temperature dell’aria e soprattutto dell’asfalto, è stato un fattore determinante della prima sfida dell’anno.

Il pilota del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions ha perso qualche posizione nella bagarre del primo giro, transitando per la prima volta sul traguardo al quattordicesimo posto. Senza forzare troppo il ritmo, Torres ha subito ripreso Mercado (#36) e ha poi proseguito con un ritmo costante, fino alla bandiera a scacchi in undicesima piazza.

Nella combattutissima WorldSSP, Ayrton Badovini (ITA) ci ha messo del suo per compensare le difficoltà tecniche che hanno caratterizzato la prima uscita con la Kawasaki ZX-6R #86. Il pilota italiano, proprio sul finale della Tissot Superpole, ha migliorato il suo parziale chiudendo con un positivo 1’34.575 che gli è valso la diciassettesima posizione in griglia. La gara della WorldSSP scatterà domani alle 13:15 (GMT +11).

Jordi Torres #81 – Pilota:
“Oggi è andata bene, è stata una gara lunga con la temperatura che è salita tanto e questo mi ha costretto a tenere una guida tranquilla e pulita più simile alle condizioni di pista bagnata che all’asciutto, ma era l’unico modo per finire la gara. Se avessi spinto in modo più costante per più giri avrei sicuramente rischiato di distruggere la gomma, quindi non ho caricato. Se domani riusciremo ad alzare un po’ il passo avremo sicuramente chances per fare ancora meglio”.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“Siamo contenti di come è andata. Eravamo molto preoccupati per il discorso gomme e per questo specialmente nella prima metà di gara Jordi ha cercato di essere gentile con la posteriore. Tutto sommato una prima gara molto positiva, la moto ha dimostrato competitività se consideriamo che Jordi ha raggiunto una top speed più alta del vincitore. Abbiamo molti dati da analizzare per domani”.

Giordano Mozzi – Team Manager:
“Decisamente soddisfatti, nonostante ancora qualche problema di messa a punto sulla moto e le già evidenziate criticità con le gomme. I riscontri positivi ci sono stati, il passo è stato buono e siamo solo a circa 10 secondi dalla top 5 quindi un distacco tutto sommato gestibile in mezzo a gran parte degli avversari. Sarà sicuramente un campionato difficile, ogni gara sarà una bella battaglia perché siamo tutti molto vicini. Entrare nei primi dieci resta il nostro obiettivo e abbiamo avuto la conferma che siamo lì per ottenere questo risultato. Avanti così con ottimismo e motivazione: siamo sulla strada giusta”.

Il weekend inaugurale della stagione 2019 proseguirà domani con il warm-up alle 9:30 (WorldSBK) e alle 9:55 (WorldSSP) per poi lasciare spazio alle gare della domenica. Alle 12:00 scatterà la nuova Tissot Super Pole Race WorldSBK, mentre alle 13:15 sarà la volta della prima sfida stagionale della WorldSSP. La seconda gara della WorldSBK, trasmessa in chiaro in Italia da TV8 (CH 8 DTT) dalle 4:45 ora italiana, scatterà alle 15:00 locali (GMT +11).

2019-02-24T09:39:20+00:0023/02/2019|