Inizia il weekend spagnolo per Torres e per il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions

07.06.2019 – Il pilota del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions WorldSBK Jordi Torres ha iniziato il suo secondo weekend di casa dell’anno con il 12° posto assoluto oggi sul circuito di Jerez della Frontera, teatro del sesto round del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike 2019.

Il circuito di Jerez, dedicato alla memoria di Angel Nieto, di 4,423 km, è un circuito molto conosciuto dal pilota spagnolo, ma il rider del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions non ha potuto mettere a frutto tutta la sua esperienza nella giornata di apertura a causa di qualche problema di elettronica che ha rallentato il suo ritmo nelle due sessioni di prove libere,

Due problemi relativi all’elettronica separati hanno ridotto il tempo disponibile in pista in FP1 e poi all’inizio della FP2, ma il 12° posto assoluto finale ha dimostrato comunque un buon potenziale, con Jordi solo una posizione dietro ad una delle moto ufficiali Ducati.

Il clima caldo della Spagna, dopo le piogge notturne, ha consentito una pista asciutta su cui lavorare. Nonostante l’elevato livello di grip, Jordi ha faticato a trovare il miglior feeling nel cambi di direzione di cui questo tracciato è particolarmente ricco. Questo sommato alle criticità di elettronica ha impedito a Torres di spingere a fondo, ma nela terza sessione di libere di domani ci sarà il tempo per rifinire i dettagli di messa a punto. La giornata proseguirà con la Superpole e la prima gara, prevista alle 14:00. Come ormai tradizione in questa stagione, la domenica sarà caratterizzata da due gare, la Tissot Superpole Race da dieci giri e poi la seconda full distance, sempre a partire dalle ore 14.00.

I piloti del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions impegnati nella FIM Supersport World Championship Ayrton Badovini e Kyle Smith hanno dato il via ai loro weekend di gara con ottime prestazioni in top ten. In un gruppo di 28 piloti, Kyle ha chiuso il venerdì nono e Ayrton decimo, in attesa della gara di domenica.

Jordi Torres #81 – Rider:
“Oggi abbiamo avuto dei problemi di elettronica con la moto che ci hanno costretto a chiudere anzitempo la prima sessione. In FP2 non siamo riusciti a partire dall’inizio della sessione, ma abbiamo ancora la FP3 da sfruttare. La moto ha molte novità qui a Jerez, dal telaio al forcellone, e quindi dobbiamo assicurarci che tutti lavori nel modo giusto per essere competitivi in gara. La pista ha un buon grip, non è molto scivolose, l’asfalto è nuovo ma quando raggiungo il massimo angolo di piega sento un po’ di movimento all’anteriore. Cercheremo di lavorarci domani”.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“I problemi di elettronica che abbiamo avuto oggi sono stati diversi, forse la batteria nella prima sessione. La potenza si è abbassata e la moto si è fermata. Non ne siamo completamente sicuri al momento di cosa abbia causato questi piccoli problemi, ma il passo è buono, c’è potenziale. Jordi non sente la moto girare bene in curva in questo momento, quindi dobbiamo lavorare nel settaggio in FP3 domani per essere pronti alla prima gara”.

2019-06-09T21:15:23+00:0007/06/2019|