Grande motivazione per il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions alla vigilia del round di Assen

10.04.2019 – Non c’è tempo per rifiatare. Dopo l’emozionante appuntamento al MotorLand Aragón (ESP) dove il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions ha ottenuto il miglior risultato stagionale nel Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike 2019, il team italiano si prepara a tornare subito in pista per lo storico appuntamento olandese sul TT Circuit di Assen (NL) per il quarto round della stagione valido anche per il Campionato Mondiale FIM Supersport.

La squadra guidata da Lucio Pedercini si presenterà al via dello storico round confermando il tris d’assi che ha difeso i colori del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions anche in Spagna. Jordi Torres (ESP) sulla Kawasaki Ninja ZX-10RR #81 cercherà di replicare l’esaltante prestazione nella gara di casa in WorldSBK forte di un ottimo feeling con la moto e di un crescendo prestazionale che ha caratterizzato le ultime uscite. In WorldSSP saranno invece due i piloti schierati dal team italiano sulle Kawasaki Ninja ZX-6R. Con il numero #86 Ayrton Badovini (ITA) scenderà in pista con tanta voglia di riscatto dopo lo sfortunato weekend di Aragón, mentre con il numero #11 Kyle Smith (GB) sarà alla seconda gara con il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions dopo il più che positivo esordio di una settimana fa al MotorLand.

La storica pista olandese di Assen è un vero e proprio luogo di culto per il mondo motociclistico. Lunga 4.542 metri è forse uno dei tracciati più veloci dell’intero calendario, dove i centauri affronteranno condizioni tecniche decisamente diverse rispetto a quanto sperimentato fino ad ora in Australia, Tailandia e Spagna. Il corto rettilineo di partenza, 300 metri, si affronta in mezza piega a causa della variante che anticipa il traguardo. Le prime quattro curve sono tutte sulla destra, fino alla curva 6 che conclude la prima parte guidata e immette i piloti nel veloce secondo settore, dove si sgranano le marce in rapida accelerazione fino alla curva 8 che apre il terzo intermedio. La parte centrale è più sinuosa con le curve 9, 10 e 11 mentre l’ultimo settore si fa nuovamente veloce, interrotto nel finale dalla variante che riporta sul rettilineo di partenza.

L’azione scatterà venerdì con le consuete due sessioni di prove libere, WorldSBK alle 10:30 e 15:00 e WorldSSP alle 11:30 e 16:00 (GMT +2). Sabato mattina il terzo turno di libere in pista alle 9:00 per la classe regina e alle 9:35 per la 600cc. La Tissot Superpole si giocherà alle 11:00 per la Superbike e alle 11:40 per la Supersport, mentre alle 14:00 i piloti del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike si sfideranno per l’attesa gara uno. Domenica apertura con il warm-up alle 9:00 (WorldSBK) e 9:25 (WordSSP). Seconda parte di giornata infuocata con la Tissot Superpole Race alle 11:00, la gara Supersport alle 12:15 e gara due WorldSBK alle 14:00.

Tante le possibilità per seguire la gara. Il sito ufficiale www.worldsbk.com metterà a disposizione il Live Video di tutte le sessioni escluse FP3, warm-up e FP1 WorldSSP. In televisione SKY Sport MotoGP (CH 208 SKY) trasmetterà in diretta prove libere, Superpole e gare della classe regina oltre a gara e Superpole della WorldSSP. Su Eurosport 2 (CH 211 SKY) in diretta la Tissot Superpole di sabato, la Superpole Race e la gara della 600cc alla domenica, mentre Eurosport (CH 210 SKY) seguirà gara uno e gara due WorldSBK. A TV8 il compito di mandare in onda live e in chiaro (CH 8 DTT) le due gare WorldSBK e in differita la Tissot Superpole Race.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“Dopo Aragón sappiamo di avere un buon potenziale. In WorldSBK abbiamo fatto importanti passi avanti sia sul piano della competitività che del passo gara, ma abbiamo ancora lavoro da fare soprattutto per consentire alle gomme di lavorare più a lungo cercando di limare il degrado che ha caratterizzato anche l’ultimo appuntamento. Jordi è molto motivato, in pista è un vero guerriero e sono sicuro che tirerà fuori il 101% anche lontano dal pubblico spagnolo. In WorldSSP l’appuntamento al MotorLand è stato dolce e amaro, quindi vogliamo ripartire da Assen con grande determinazione perché abbiamo due piloti di grande livello, Ayrton e Kyle, e una moto che ha dato ottimi segnali in questa nostra prima stagione con la 600cc. Il TT Circuit è una pista decisamente affascinante, cercheremo di onorare la sua tradizione”.

2019-04-12T20:27:25+00:0010/04/2019|