Al Motorland Aragon inizia il weekend di Torres nella gara di casa

05.04.2019 – Il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions e l’entusiasmante talento di Jordi Torres hanno iniziato la loro sfida alla ricerca del miglior risultato al Motorland Aragon (ESP) con due sessioni di prove libere oggi.

Dopo le prime due trasferte intercontinentali, il Team Pedercini Racing by Global Service Solutions, fresco e motivato, si è presentato in pista con un determinato Jordi Torres che ha chiuso al 15° posto la giornata di prove libere, nonostante alcuni piccoli problemi al mattino che gli sono costati alcuni secondi in termine di prestazione sul giro secco. Nella sessione pomeridiana, che è rimasta asciutta fino alla fine, la sua moto si è rivelata più difficile da guidare rispetto a quanto si aspettasse.

Con tutti i dati raccolti oggi, il team ora lavorerà per migliorare l’assetto della moto durante la notte, per consentire a Jordi di dimostrare il suo valore nella prima Superpole europea di domani e poi in Gara Uno. La gara è prevista alle 14:00 e si svilupperà su una lunghezza di 18 giri.

Nella prima sessione di prove libere del weekend, Jordi è stato 10° assoluto, ma non ha potuto fare grandi progressi nel migliorare il suo tempo sul giro sul circuito di 5.077km in FP2. Il pilota spagnolo ha avuto qualche difficoltà a trovare il limite della Kawasaki Ninja ZX-10RR soprattutto nel cercarne la prestazione in curva. Ora il team sta analizzando i dati per garantire che il ritmo possa migliorare nella sessione finale di prove libere di domani mattina.
 
Aumenta invece l’impegno del Team Pedercini Racing by Global Service Solutions in WorldSSP dal round di Aragon, dove al pilota titolare Ayrton Badovini si è unito anche il terzo rider del team italiano, il britannico Kyle Smith, con un rafforzamento tecnico di assoluto valore per la compattuta classe 600cc. Alla fine del primo giorno Ayrton ha chiuso con l’undicesima posizione, mentre Kyle con il 22° tempo, dopo aver perso la sessione pomeridiana per un improvviso e pesante scroscio di pioggia mentre al box il team lavorava per cercare ulteriori miglioramenti del set-up sulla Kawasaki Ninja ZX-6R #11.

Jordi Torres #81 – Pilota:
“Penso che la cosa più importante ora sia far girare al meglio la moto. A volte, quando proviamo ad entrare velocemente nelle curve più strette, sento che c’è qualche strano cambiamento di peso e non è facile gestire la reazione, come se la moto faticasse a trovare il punto di curva. È solo una questione di tempo e capiremo sicuramente cosa è successo, in modo da poter risolvere questo piccolo problema per essere competitivi domani in Superpole. Su questa pista ci sono molte curve e quindi occorre un bilanciamento quanto più possibile perfetto, altrimenti in termini di tempo sul giro si perdono molti secondi. Stamattina, senza spingere troppo, abbiamo fatto un ottimo tempo sul giro, anche se ho solo fatto cinque passaggi cronometrati. Mi sono divertito, e chiudere nei primi 10 è significato che abbiamo un buon pacchetto. Oggi pomeriggio abbiamo provato a spingere di più ed è stato peggio, forse perché spingendo abbiamo sollecitato di più l’anteriore”.

Lucio Pedercini – Team Owner:
“Dopo le prime due sessioni di pista, stiamo ancora cercando di migliorare i set-up. Jordi ha qualche problema ad entrare nelle curve strette, quindi stiamo cercando di capire dove si trova il problema perché domani sarà una giornata importante. E’ ancora venerdì, quindi abbiamo tempo per studiare la situazione”.

2019-04-06T19:48:51+00:0005/04/2019|